Pontedell'Olio
stato-36-1-01.jpg
Centro dinamico e ricco di emergenze, Pontedell'Olio si colloca a 23 km. dalla cittÓ di Piacenza, in una posizione che lo privilegia sia quale scelta residenziale, sia come luogo di sosta per la visita alle valli piacentine. La Val Nure diventa luogo di scampagnata e di evasione dalla cittÓ proprio da qui, verso luoghi decritti in seguito. Piacevole la passeggiata che corre lungo le principali vie del centro con visita al castello, teatro nel XIII secolo di lotta tra guelfi e ghibellini. L'itinerario continua con il bel Palazzo San Bono dove, nel 1819, risiedette per qualche tempo Carolina di Brunswick, Regina dĺInghilterra. Da vedere la Chiesa di San Giacomo, rimessa a nuovo nel XVIII secolo, ha facciata barocca e massiccia torre campanaria. Di fondazione forse pi¨ antica Ŕ la Chiesa di S. Rocco posta proprio al centro del borgo DopodichŔ si percorrono due km. per raggiungere Riva, sede di un altro interessante castello costruito interamente con sassi del Nure, caratterizzato da una struttura rettangolare con torri diseguali per forma o dimensioni. Lĺeconomia verte sullĺagricoltura e sullĺattivitÓ industriale notevolmente sviluppatasi negli ultimi decenni. Nei dintorni si pu˛ visitare Grazzano Visconti, Monte Santo, a 525 mt. di quota, con antico castello restaurato, Castione a sei chilometri, che sorge in un ridente paesaggio collinare, e ancora le colline di Carmiano, ricche di vigneti per la produzione di una pregiata uva dalla quale si ricava il prelibato bianco di Carmiano. Nel territorio comunale si contano poi numerose case di villeggiatura, tra cui alcune ville patrizie come Villa Zanardi Landi a Zaffignano.




condividi questa pagina
News Infonet
Cerca nel sito

  • Tortelli con gli spinaci o turtÚi
    detti anche tortelli con la coda
    Ŕ il pi¨ noto piatto di magro piacentino, un primo che non pu˛ mancare nei men¨ delle specialitÓ piacentine, da provare anche con la variante del sugo ai funghi...
    Pubblicata il 08/10/2012
  • Sprelle o CiÓciar
    chiacchere in dialetto piacentino
    forma dialettale del termine "chiacchere", le sprelle sono un dolce tipico piacentino del periodo del carnevale
    Pubblicata il 08/10/2012
  • Pulŕinta c˘nsa
    servita con con polpa di manzo tritata
    la polenta concia (o condita) Ŕ una seconda portata che pu˛ fare anche da piatto unico, tipica specialitÓ piacentina della stagione fredda...
    Pubblicata il 08/10/2012
  • PisarŔi e fas˛
    il pi¨ rinomato tra i piatti tipici piacentini
    Ŕ la specialitÓ piacentina per eccellenza a base di gnocchetti e fagioli, con sugo di pomodoro e pancetta...
    Pubblicata il 08/10/2012
  • Lumache
    un piatto piacentino della tradizione pi¨ contadina
    piatto molto gustoso e sostanzioso che richiede una preparazione particolarmente attenta...
    Pubblicata il 08/10/2012

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti allĺuso dei cookie.
Maggiori informazioniOK