Trattoria del Bue d'Oro
ottima cucina e cantina ricca di etichette pregiate
Trattoria del Bue d'Oro
Trattoria del Bue d'Oro Ŕ un pezzo di storia della ristorazione piacentina. Alla conduzione di questo piccolo gioiello della Val Trebbia Ŕ Carlo Baldini, figura di spicco nel settore e profondo conoscitore di questa bella tradizione piacentina, quella che racconta l'ospitalitÓ e l'abilitÓ ai fornelli per la preparazione di piatti e specialitÓ che sono eccellenze di questo territorio, meta turistica preferita, appunto, dagli amanti della buona cucina.
La storia di Carlo Baldini parte da quel di Agazzano, dove la sua famiglia Ŕ nota da generazioni per l'arte nobile della macellazione di carni che venivano direttamente selezionate, per essere messe in vendita presso la macelleria che era punto di riferimento dell'intera provincia.
La profonda conoscenza delle carni di qualitÓ acquisita da Carlo sono divenute un ulteriore punto di forza della Trattoria del Bue d'Oro, capace di portare al tavolo sempre i migliori tagli per piatti di cucina superiore.
L'ambiente Ŕ rustico e piacevole, l'atmosfera che si respira Ŕ familiare, anche grazie a Carlo che al tavolo trova sempre il giusto modo per intrattenere con cordialitÓ l'ospite.
Il servizio Ŕ attento e curato, mentre il men¨ prevede portate della tipica tradizione piacentina affiancate a piatti della cucina nazionale.
L'abbinamento enogastronomico, qui alla Trattoria del Bue d'Oro, assume un'importanza significativa, poichŔ la cantina presenta una selezione delle migliori etichette della produzione locale, come anche bottiglie delle cantine italiane pi¨ prestigiose.
Il consiglio Ŕ, qualora non si abbia giÓ chiara la scelta, lasciarsi consigliare da Carlo il quale saprÓ affiancare, alla pietanza scelta, il vino pi¨ adeguato.
Nella centralissima Piazza Paolo, in quel piccolo salottino di Rivergaro, Trattoria del Bue d'Oro accoglie nella bella stagione gli ospiti, molti dei quali sono clienti fissi e affezionati del locale, nella piacevole verandina all'aperto, alla quale si affiancano le 2 intime salette interne.
Trattoria del Bue d'Oro Ŕ la giusta scelta per "andare sul sicuro", per un pranzo o una cena dove il piacere del relax Ŕ valorizzato da una cucina ottima e genuina.



condividi questa pagina
Cerca nel sito

  • Tortelli con gli spinaci o turtÚi
    detti anche tortelli con la coda
    Ŕ il pi¨ noto piatto di magro piacentino, un primo che non pu˛ mancare nei men¨ delle specialitÓ piacentine, da provare anche con la variante del sugo ai funghi...
    Pubblicata il 08/10/2012
  • Sprelle o CiÓciar
    chiacchere in dialetto piacentino
    forma dialettale del termine "chiacchere", le sprelle sono un dolce tipico piacentino del periodo del carnevale
    Pubblicata il 08/10/2012
  • Pulŕinta c˘nsa
    servita con con polpa di manzo tritata
    la polenta concia (o condita) Ŕ una seconda portata che pu˛ fare anche da piatto unico, tipica specialitÓ piacentina della stagione fredda...
    Pubblicata il 08/10/2012
  • PisarŔi e fas˛
    il pi¨ rinomato tra i piatti tipici piacentini
    Ŕ la specialitÓ piacentina per eccellenza a base di gnocchetti e fagioli, con sugo di pomodoro e pancetta...
    Pubblicata il 08/10/2012
  • Lumache
    un piatto piacentino della tradizione pi¨ contadina
    piatto molto gustoso e sostanzioso che richiede una preparazione particolarmente attenta...
    Pubblicata il 08/10/2012

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalitÓ illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di pi¨ o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti allĺuso dei cookie.
Maggiori informazioniOK